Finale Ligure Hotel

Prenota online

powered by

 

All’interno del Complesso di Santa Caterina, nel centro storico di Finalborgo, si trova il Museo Archeologico del Finale.
Il museo ospita importanti collezioni di preistoria e archeologia, frutto di oltre cent’anni di ricerche e mette in mostra tutte le testimonianze dell’ininterrotta frequentazione umana del Finalese, un territorio di grandissimo valore dal punto di vista naturalistico, ambientale, storico e archeologico.
Dagli eccezionali reperti dell’Homo Erectus del paleolitico inferiore (350mila-120mila anni fa) si passa all’Uomo di Neandertal (120mila-38mila anni fa), alle testimonianze artistiche e funerarie dell’Uomo moderno (38 mila anni fa), al Neolitico (VII-IV millennio a.C.) con le prime pratiche agricolo-pastorali e i numerosi reperti della Caverna delle Arene Candide.

Si trovano inoltre testimonianze dell’evoluzione nelle tecniche di fusione dei metalli (3600-300 a.C.) e della romanizzazione del territorio (dal II sec.a.C.), che trova espressione nei corredi delle necropoli di Isasco e di Perti e nei resti dei ponti dalla via Iulia Augusta nella Val Ponci. E ancora, all’Età Bizantina, al Medioevo e all’Età Moderna che concludono il percorso espositivo con oggetti di uso quotidiano provenienti dai più recenti scavi di S.Antonino e di Finalborgo.
Tutto ciò nella pace di un roseto e una limonaia che si offrono per letture e momenti di meditazione.